Fano Jazz By The Sea: un festival pieno di energia (a basso consumo)

di Emanuele Fortino

Fano Jazz By The Sea offre divertimento e musica a ritmo di jazz nel totale rispetto dell ambiente puntando al massimo risparmio energetico. Con la collaborazione dell Earth System s.r.l verranno installati dei pannelli fotovoltaici per sfruttare l’energia solare rendendo il festival il più indipendente possibile dalle fonti di energia fossile.

L’energia che consumiamo

Le fonti di energia rinnovabile rappresentano un asset fondamentale attraverso il quale vengono poste le basi per la costituzione di una green economy. La crescente preoccupazione sul riscaldamento globale causato dalle emissioni di CO2 ha portato l’Unione Europea ad apportare azioni concrete a favore della riduzione di quest’ultime. Con la direttiva europea varata il 13 Novembre del 2018 si stabilisce che l’efficienza energetica nell’Unione deve essere migliorata di almeno il 32,5% entro il 2030.

Le risorse alternative alle fonti fossili sono diverse e vanno dal solare, all’eolico, alle biomasse, all’idroelettrica fino ai biocarburanti e biogas come gli oli vegetali e l’olio di alghe. Purtroppo gli interessi petroliferi bloccano le politiche di energiasostenibilerisparmio energetico, ma nonostante ciò esistono esempi virtuosi come quello della Danimarca dove il governo ha assunto l’impegno di convertire l’energia totale in energia rinnovabile al 100% entro il 2050.

#FJBTS2019 ed Earth System per un festival ecosostenibile

Fano Jazz By The Sea  si impegna nel riprodurre una realtà che sia energeticamente il più autosufficiente possibile. L’energia che produciamo ha un impatto molto forte sull’aria che respiriamo. Per questo ci poniamo l’obiettivo di realizzare un festival consumando energia in chiave sostenibile.

In collaborazione con Earth System s.r.l., un’azienda termica innovativa, specializzata negli impianti di energie rinnovabili che sfruttano tecnologie avanzate, verranno installati dei pannelli solari. Installare questi apparecchi di ultima tecnologia ci permette la massimizzazione dell’efficienza energetica per il sostentamento del festival.

Per le illuminazioni delle aree espositive e dell’area eventi saranno utilizzati apparecchi di illuminazione LED che permettono un notevole risparmio energetico. Le lampade tradizionali a incandescenza verranno sostituite al 50% con nuovi fari con tecnologia a basso consumo. Anche gli impianti audio per i concerti esterni saranno impianti di ultima generazione a basso impatto ambientale.

Grazie a fonti alternative e l’uso tecnologie eco-friendly che riusciremo a ridurre la nostra dipendenza dalle energie fossili, garantendo un Festival con minimo emissione di CO2 nell’atmosfera.

Dobbiamo prendere coscienza del fatto che la salute della Terra è ogni giorno vittima delle emissioni di gas. Come cittadini abbiamo il dovere di proteggere il nostro pianeta, ed è solo acquisendo un’etica più ecosostenibile che riusciremo a trovare il giusto equilibrio tra il soddisfacimento dei nostri bisogni e la corretta fruizione delle risorse naturali.