Tutti i concerti gratuiti in programma a Fano Jazz By The Sea 2020

A Fano Jazz By The Sea, oltre al Main Stage, in cui suoneranno i più importanti artisti jazz della scena internazionale, sono in programma 19 concerti ad ingresso gratuito nei palchi Young Stage, Exodus Stage e Cosmic Journey. A questi si aggiungono eventi speciali e inediti racchiusi nella nuova sezione Live in the City del festival.

Exodus Stage

Dal 28 al 30 luglio, alla Pinacoteca San Domenico si terrà, alle ore 18.30 Exodus Stage , il quale prevede tre concerti dedicati alla riflessione, non solo sonora, intorno alla tematica del flusso migratorio che da anni interessa la società occidentale. Essendo il jazz una musica frutto dell’immigrazione e derivata dall’incontro di differenti comunità e culture, è il veicolo adatto a sostenere valori oggi indispensabili come quello della solidarietà e dell’accoglienza verso i migranti che lasciano i propri paesi dilaniati da guerra e povertà, per arrivare in Europa alla ricerca di un futuro migliore.

Tutti i concerti Exodus Stage sono gratuiti ma, nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19, è necessaria la prenotazione del biglietto di ingresso al numero +39 388 6464241 tramite sms o Whatsapp.

Il primo in ordine di tempo a esibirsi sul palco Exodus è Dimitri Grechi Espinoza “Oreb” che presenterà il suo nuovo progetto The Spiritual Way nel quale si incontrano lo studio della scienza sacra nelle culture tradizionali e la ricerca musicale.

La seconda giornata vede come protagonista di Exodus Stage Anais Drago, violinista piemontese che coinvolgerà il pubblico con il suo SoloProject nato dall’idea che il violino possa a suo modo essere uno strumento completo, in grado di fornire tutto ciò che una musica richiede per definirsi tale.

L’ultimo, ma non per importanza, a esibirsi a Exodus Stage è il polistrumentista, compositore, improvvisatore e scrittore Marco Colonna, uno dei nomi più in vista del jazz italiano odierno maggiormente versato alla sperimentazione.

Programma Exodus Stage

Fano, Pinacoteca San Domenico h 18.30

Young Stage

Nella Chiesa di San Francesco ogni sera, a partire dalle 19.30, si terrà Young Stage , un palco pensato per i giovani musicisti emergenti del panorama italiano e per favorire l’incontro della musica jazz con generi innovativi. Come per Exodus Stage, anche i concerti Young Stage sono gratuiti ma con prenotazione obbligatoria del biglietto di ingresso al numero +39 388 6464241 tramite sms o Whatsapp.

I concerti si aprono il 24 luglio con la Colours Jazz Orchestra, la quale coinvolge i migliori musicisti marchigiani nell’intento di proporre sonorità contemporanee e innovative.

La giornata successiva è il turno di Gaetano Partipilo Boom Collective, artisti pugliesi che nell’ottobre scorso hanno pubblicato l’album AUAND con riferimenti all’indie rock e contaminazioni elettroniche.

Il 26 luglio si esibiranno i Satoyama, quattro musicisti dal background differente con l’obiettivo di creare una musica di confine, ricca di influenze e suggestioni, rendendo difficile l’etichetta di genere.

Il duo “Sticks & Mallets” composto da Marco Pacassoni ed Enzo Bocciero suonerà il 27 luglio assieme a Daniele di Gregorio, artista, docente e compositore di fama, mentre il 28 luglio sarà la volta di O-Janà, duo al femminile che combina musica elettronica, improvvisazione e songwriting.

Il sassofonista Elias Lapia, vincitore della XXIII edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani, si esibirà sul palco Young Stage assieme al suo trio il 29 luglio, mentre la giornata successiva toccherà al quartetto di Stefano Bedetti, il quale omaggerà la musica di Miles Davis attraverso atmosfere antiche e misteriose.

L’ultimo giorno di festival il palco è riservato al Giacomo Uncini 5tet, che con il suo nuovo progetto discografico Time Heals Everything, si propone di assottigliare i confini tra modernità e tradizione attraverso le capacità solistiche e di interplay dei componenti del quintetto.

Programma Young Stage

Fano, Chiesa di San Francesco h 19.30

Cosmic Journey

Dalle ore 22.30, nella location del Pincio, ha inizio Cosmic Journey, progetto che si propone di portare nuovi attori e contenuti all’interno del Festival, con l’obiettivo di creare un dialogo con altre fasce di pubblico. In questo viaggio saranno presenti sia musicisti sia dj di formazione jazzistica che indagheranno le interconnessioni tra generi e ruoli sociali della musica jazz dagli albori fino a oggi. L’attenzione sarà rivolta alle nuove sfumature, senza però dimenticare le radici e la storia del genere.

Programma Cosmic Journey

Fano, Pincio h 22.30

Live in the City

Fano Jazz By The Sea si rimodula grazie a Live in the City, una nuova sezione che nasce in tempi di Coronavirus con il preciso intento di contribuire a ripensare ad una città che torni a vivere, e sia capace di ripristinare un clima di positiva e piacevole convivenza sociale, culturale, ed economica. Le piazze, le vie e i luoghi significativi del centro storico e del lungomare di Fano, quindi, verranno animati dalla musica jazz, una musica che nasce proprio in mezzo alla gente e ne accompagna le vicende sociali. 

Live in the City: Sabato 25 luglio

Nella prima giornata del Festival si terrà la quarta edizione di Fano Jazz Byke The Sea, in collaborazione con Fiab Fano-For Bici. L’iniziativa risponde alla volontà di far arrivare la musica jazz a più persone possibili evitando assembramenti rischiosi in questo periodo emergenziale. In un itinerario che comprende sia le vie del centro storico sia quelle del lungomare della città di Fano, la DR Goose Swing Band si esibirà in un concerto in movimento su biciclette che avrà inizio dall’Arco d’Augusto al Pincio alle ore 18.00.

Alle ore 19.00 sempre all’Arco d’Augusto, Instabile Dixieland Band sarà protagonista, per gentile concessione della famiglia Berloni, del Concerto dai Balconi dell’Arco dando vita ad uno spettacolo suggestivo che proporrà un nuovo modo di vivere il Festival in città.

Durante questa giornata, la P-Funking Band suonerà in un concerto itinerante che con più tappe attraverserà tutto il territorio della città. Si comincia alle ore 12.00 in Via Arco d’Augusto, si proseguirà alle 18.00 lungo le vie del centro storico, e alle 22.00 l’ultima tappa percorrerà il Lungomare Lido e Sassonia.

Alle 19.30, inoltre, si terranno gli Aperitivi ’in jazz che grazie alla partecipazione di giovani artisti coinvolgeranno le principali piazze e i locali della città. In particolare troveremo i TSO in Piazza Andrea Costa, i Locomotorio in Piazza Costanzi, il Duo Peppe Consolmagno & Filippo Macchiarelli in Piazza Amiani, la “Ola Gitana” Jazz Manouche alla Darsena Borghese, Dino Gnassi Funk Trio al Bar Del Porto, Welcome to the Django al Bastione Sangallo, Cincueca Duo all’Osteria il Chiostro e Instabile Dixieland Band in Piazza XX Settembre.

Live in the City: Domenica 26 luglio

Alle ore 8.00 di domenica 26, in Piazzale Malatesta, si terrà un’esperienza unica che unisce Yoga e Jazz all’aperto; mentre nel pomeriggio, alle 18.00 per le vie del centro storico e alla sera a partire dalle 21.30 nel Lungomare di Torrette e Ponte Sasso, assisteremo ancora una volta ai concerti itineranti della P-Funking Band.

Live in the City: Venerdì 31 luglio

Nell’ultima giornata di Festival, infine, alle ore 19.30 nel centro storico di Fano, si esibiranno nel Criket PE30 Show Jbeat & Emilio Marinelli che uniranno la beat-box alla musica del pianoforte.

Scopri il programma completo di Fano Jazz By The Sea 2020


Articolo di:
Giulia Andreani, Elisa Broccoli e Silvia Dal Sasso