Scopri tutti i concerti gratuiti in programma a Fano Jazz By The Sea 2021

Anche quest’anno, oltre al Main Stage luogo in cui si esibiranno i più importanti artisti jazz della scena internazionale, Fano Jazz By The Sea offrirà dieci giorni di concerti gratuiti in tutta la città. Un ricchissimo palinsesto composto da 21 concerti ad ingresso gratuito che si svolgeranno nei palchi di Young Stage, Exodus Stage e Cosmic Journey. A questi, si aggiungono eventi collaterali quali il Campus Musicale al Green Jazz Village e la riconferma, dopo il successo dello scorso anno, dei concerti in città con Live in the City.

Exodus Stage

Echi e riverberi risuoneranno intensi e profondi dal 27 al 31 luglio alla Pinacoteca San Domenico e alla Chiesa di San Francesco con i concerti di Exodus Stage.

Exodus Stage “Gli echi della migrazione”, è un’iniziativa che si svolge dal 2016 all’interno di Fano Jazz By the Sea ponendosi come momento di riflessione, non solo sonora, su una delle problematiche cruciali della società occidentale: il flusso migratorio. La musica jazz è il frutto di una lunga e sofferta migrazione dell’incontro di differenti comunità e culture e  per questo può essere un veicolo atto a sensibilizzare, a diffondere un messaggio di solidarietà oggi più che mai indispensabile. I concerti all’Exodus Stage diventano così una metafora sonora di tutte quelle voci perdute in mare, voci che non potranno mai più essere ascoltate ma che la musica ha il potere di evocare.

Per la 29° edizione del Festival saranno ben cinque le giornate dedicate ai monologhi sonori degli artisti di Exodus Stage:

Il primo a esibirsi sarà Filippo Vignato martedì 27 luglio. Considerato uno dei più interessanti esponenti delle ultime generazioni di jazzisti italiani, si esibirà con “All About Dreaming”, una performance per trombone concepita per adattarsi alle diverse dimensioni degli spazi che la ospitano.

Seguirà mercoledì 28, l’eclettico e multiforme Martin Mayes veterano della musica improvvisata europea. Gli echi del suo corno delle Alpi evocano le rotte dei voli degli uccelli migratori, le scie degli aerei ma anche le stelle seguite dai naviganti; esperienze di migrazione che hanno segnato la vita dell’artista.

Profondo conoscitore del soprano e di altri tipi di sassofono, Gianni Mimmo si è costruito una reputazione internazionale grazie ad una ricerca personale rigorosissima e alla peculiarità dell’accostamento fra distanti declinazioni artistiche. I suoi linguaggi espressivi saranno i protagonisti della giornata di giovedì 29.

Il giorno successivo Exodus Stage si trasferisce nella suggestiva location della Chiesa di San Francesco presentando l’esibizione di Javier Girotto. Le cause e gli effetti dell’emigrazione li ha conosciuti in prima persona quando dall’Argentina si è trasferito in Italia, per questo l’artista presenta ora la sua performance solitaria alternandosi fra sax soprano e baritono, vari tipi di flauti andini ed elettronica.

Chiude il programma di Exodus Stage Eloisa Manera sabato 31 luglio con “Duende”, termine spagnolo che identifica un alto stato di emozione, espressione e autenticità. Il progetto è un coinvolgimento collettivo attraverso il suo modo di suonare, comprendente il suo corpo, il violino e il violino a 5 corde, la sua voce e gli strumenti elettronici.

Tutti i concerti Exodus Stage sono gratuiti ma, nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19, è necessaria la prenotazione del biglietto di ingresso sul sito Liveticket (Diritto di prenotazione obbligatoria 1,00 euro). 

Programma Exodus Stage

Fano, Pinacoteca San Domenico, h 18.30

Fano, Chiesa San Francesco, h 18.30

Young Stage

Young Stage “New Project” è la sezione di Fano Jazz By The Sea che da sempre è impegnata nel sostegno e nella valorizzazione delle nuove progettualità dei giovani musicisti italiani emergenti, fautori di visioni musicali originali che testimoniano la vitalità di una musica che non teme l’invecchiamento. 

Il palco Young Stage è un vero e proprio contenitore per favorire la produzione di innovativi progetti musicali e contribuire al ricambio generazionale. Un luogo che offre opportunità e visibilità, in cui testare nuove proposte davanti ad un pubblico in grado di apprezzare i nuovi contenuti artistici. 

I concerti si aprono il 24 luglio con la sassofonista milanese Sophia Tomelleri, vincitrice dell’edizione 2020 del Premio Internazionale Massimo Urbani e del Premio Nuovo IMAIE. Con il suo quartetto si avvale di musicisti ai quali è accomunata dall’attenzione verso la storia e la tradizione della musica afro-americana.

Nella giornata successiva sarà il turno del progetto sonoro Don Karate, nato dalla mente del batterista Stefano Tamborrino insieme ad altri musicisti con forti e fantasiose personalità.

Il 26 luglio si esibirà il Machine Head Quintet, che presenterà a Fano Jazz By The Sea il suo secondo album Runaway. Reinvenzioni di noti brani rock e composizioni originali che spaziano dal latin al funk, creeranno sonorità in cui coesistono tradizione ed innovazione.

Quattro musicisti dai background differenti sono i componenti del gruppo Satoyama. Jazz, musica classica, ambient, soundtrack music, rock ed elettronica. L’obiettivo? Creare una musica di confine, ricca di svariate influenze e suggestioni, rendendo difficile qualsiasi etichetta.

Mercoledì 28 toccherà a Mirko Cisilino che sul palco di Young Stage si esibirà con “Effetto Carsico”, il primo album del trombettista friulano.

Il giorno seguente sarà invece il Marco Bardoscia Trio  a proporre musiche dall’impianto “cameristico”, ricche di suggestioni provenienti dalla musica colta, in un’alternanza di momenti lirici e tessiture più squisitamente jazzistiche.

L’unione di sax soprano, chitarra e batteria di  MAT Trio, a cui si potrà assistere venerdì 30 luglio, rappresenta un getto sonoro dalle dinamiche estreme che tengono con il fiato sospeso fino all’ultima nota.

La programmazione di Young Stage si conclude con Orchestra Mosaico, un progetto che ha a cuore l’educazione musicale dei bambini e la necessità di creare spazi musicalmente stimolanti, di condivisione, di relazione e di aggregazione in cui i ragazzi possono “giocare/ suonare” con l’improvvisazione.

Come per Exodus Stage, anche i concerti Young Stage sono gratuiti ma con prenotazione obbligatoria del biglietto di ingresso sul sito Liveticket (Diritto di prenotazione obbligatoria 1,00 euro). 

Programma Young Stage

Fano, Jazz Village, h 19.30

Cosmic Journey

Cosmic Journey rappresenta l’apertura del Festival verso la creatività e l’innovazione, è il palco dove i giovani musicisti si cimentano con i linguaggi contemporanei, facendo dialogare elettronica e nuove tecnologie. Sono nove gli appuntamenti in programma al Jazz Village a partire dalle ore 23.00 per sperimentare questo scontro-incontro tra l’improvvisazione tipica del jazz e la programmazione della musica sintetica dei computer.

Il progetto LADYHALO sarà il primo ad esibirsi venerdì 23. Il duo di Pesaro, composto da Alice e Laura, nasce dall’incontro di due differenti personalità che si uniscono in un mood electropop-essential. 

Il weekend della notte jazz fanese sarà all’insegna del dj-set di Ma Nu sabato 24, e dell’innovazione di Marco Cesarini & Uqbar Orchestra domenica 25.

Il 26 luglio tornerà a Fano Jazz By The Sea il progetto  Interethnic Dancefloor, un viaggio alla scoperta di sonorità dimenticate o non ancora scoperte. Alessandro Deledda, musicista eclettico che esprime la modernità in uno stile atipico, autonomo e riconoscibile, salirà invece sul palco martedì 27 luglio.

Mercoledì 28 luglio Cosmic Journey farà tappa in Finlandia con il duo Aki Himanen and Aleksi Kinnunen che con un mix di tromba, batteria ed elettronica creano una musica oscura ma piena di speranza, lunatica e organica.

Si continua nei giorni seguenti con il polistrumentista e compositore milanese Ze in the clouds e con la sperimentazione del duo WSTS che caratterizza le loro performance per la presenza di suoni e rumori d’ambiente, trasformazioni modulari, distorsioni e filtri lo-fi. 

Cosmic Journey spegnerà le luci solo sabato 31 luglio dopo l’esibizione dei torinesi TUN, una delle band ibride più entusiasmanti tra jazz e dancefloor.

Programma Cosmic Journey

Fano, Jazz Village, h 23.00

Anche i concerti di Cosmic Journey sono gratuiti ma occorre come sempre la prenotazione obbligatoria del biglietto di ingresso sul sito Liveticket (Diritto di prenotazione obbligatoria 1,00 euro).